Patrimonio

Dalle evidenti tracce della romanizzazione ai castelli e alle chiese dei secoli successivi, dai prati alle montagne e ai parchi, Pont-Saint-Martin apre le porte di una valle tutta da scoprire e visitare. Il clima, mite e arieggiato, rende gradevole il soggiorno anche nei mesi meno consueti.

Alpeggio Serrapiana  | 
L’alpeggio nasce come luogo di produzione estiva del latte, col duplice scopo di sfruttare terreni agricoli che solo nella breve stagione estiva possono fornire nutrimento alle mandrie (si tratta infatti di aree sottratte ai boschi o di pascoli naturali alle quote più elevate) e permettere agli agricoltori lo sfalcio dei prati nel fondovalle per formare le scorte di fieno necessarie per superare l’inverno.
Antica chiesa di Fontaney  | 
La Chiesa di Fontaney si trova lungo la strada regionale di Perloz, poco al di sopra del capoluogo, nascosta dalla vegetazione dei cipressi e dei bossi, in un luogo ricchissimo di sorgenti la cui umidità ha causato purtroppo il declino di questo bel modello, che riproduce in miniatura la pianta della Cattedrale di Aosta.
Area pic-nic "Bousc Dare"  | 
A 450 m. s.l.m., in un bosco composto esclusivamente di latifoglie (castagni e betulle), si trova l'area pic-nic "Bousc Dare", in prossimità della quale si può intraprendere il percorso della Strada dei Vigneti.
Castello Baraing  | 
Al Crestas, cornice rocciosa strapiombante sull'abitato, sulle rovine di un'antica cappella dedicata a San Nicola, il medico Annibale Baraing, sindaco del paese, decise di costruire una villa.
Il Castello Vecchio  | 
Sul promontorio roccioso sovrastante il capoluogo appaiono le rovine del Castello Vecchio. Da qui si ha un'ottima veduta delle cime Bec Renon (2266 metri), Bec delle Strie (2544 metri), Mont Glacier (3186 metri) e Mont Dela (3139 metri).
Il ponte romano  | 
Il ponte romano è un manufatto poderoso, con un unico arco a sesto ribassato di ben 31 metri di luce. Le sue spalle, formate da blocchi ben squadrati di gneiss e micascisti reperiti sul luogo, poggiano sulla viva roccia.
La Casa forte detta 'L Castel  | 
L'Castel si trova nel centro del paese, alle spalle del Palazzo Municipale, via Emile Chanoux 122, immediatamente adiacente alla piazzetta "23 agosto 1944". E' aperto dal 23 marzo al 29 settembre 2013 ogni sabato e domenica dalle 14,30 alle 17,30. Ingresso libero. E' possibile concordare visite infrasettimanali prenotando a: Office du Tourisme: Tel.: 0125/804843 - e-mail: pontsaintmartin@turismo.vda.it Biblioteca Comunale: Tel.: 0125/807793 - e-mail: biblioteca@comune.pontsaintmartin.ao.it
Museo del Ponte romano  | 
Il Museo del Ponte romano, allestito nella "Saletta Lys" e curato dal Dipartimento soprintendenza per i beni e le attività culturali della Regione Valle d'Aosta e dal Comune di Pont-Saint-Martin, presenta un'interessante serie di fotografie, disegni e documenti.
Riserva naturale "Stagno di Holay"  | 
In una piccola depressione situata a 765 m. di altitudine, tra i dossi montonati della porzione terminale del versante destro della valle di Gressoney, alla confluenza con la conca di Pont-Saint-Martin, si trova un piccolo bacino lacustre invaso da vegetazione igrofila.
Toma di Gressoney  | 
In Valle d'Aosta sono prodotte numerose tipologie di formaggi e derivati del latte: la Toma di Gressoney viene lavorata negli alpeggi della valle del Lys ed è oggetto di tutela e sviluppo da parte delle amministrazioni locali.
Azioni sul documento